Video by Elena Bennati

DI-STANZE INCARNATE
“La mancanza è la più forte presenza che si possa sentire”
STANZA ambiente interno di un edificio, limitato da pareti, porzione di spazio; stare, occupare un certo spazio, sostare, dimora o ricovero, ventre, corpo, protezione
STANZA numero determinato di versi che formano un senso completo, compiuto, sottoposti a un certo ordine che va sempre ripetendosi in ogni stanza fino al riposo e a un nuovo passo…
Entrambi misura a volte limitazione…..e poi DISTANZA separazione tra due punti nello spazio ….
Cosa accade quando le distanze che ci separano provano ad annullarsi attraverso uno scambio di sguardi, condividendo nel movimento frammenti di autentica profondità e sincronicità, e nella bidimensionalità di uno schermo il sogno di un ritorno e di un contatto ….quando ci si risveglia in un corpo che per mesi, aggirandosi tra frammenti di ricordi intessuti nel corpo e tatuati sulla pelle, tacendo ora chiede di tornare a ricomporre la sua necessità e presenza
Il video è la testimonianza della nostra esperienza di danzamovimentoterapeute in questo lungo periodo di sospensione e isolamento, l’eco e la risonanza che questo tempo ha prodotto in noi, la dimensione virtuale che la nostra professione ha affrontato, sfidato e imparato a conoscere, la riflessione che ci ha interrogato su assenza, mancanza e desiderio, sulle diverse e altre possibilità di relazione nella dimensione virtuale dello schermo, piano simbolico, luogo di incontro e di trasformazione reciproca, sul corpo dell’Altro immaginato, visto, vissuto e incarnato
“Stanza
perimetro del vivere e geometria dell’assenza
promessa incarnata di un ritorno
tatuaggio di un’anima che vibra
Distanza che si fa presenza
sognata e sfumata
autentica perfezione del ricordo
poetica sospensione tra una pausa e il riposo
Si aggira tra il limite e la misura
tra cadere e cedere a uno sguardo
che sfiora cose lasciate in attesa
nel quotidiano rito del vivere imperfetto”
Elena Bennati Danzamovimentoterapeuta ATI APID
Michela Caccavale Danzamovimentoterapeuta ATI APID
Corto realizzato in occasione di
STANZE
Toscanalab arte e arteterapia insieme ad Art Therapy Italiana Toscana e Umbria (gruppo interregionale di Art Therapy Italiana) presentano un invito a creare, a dare corpo, forma e voce al momento particolare che stiamo vivendo.
Come arteterapeute ci siamo interrogate sul bisogno di creare presenza, sulla necessità di ognuno di esporsi ed esporre che non è solo rendersi visibili e individuarsi attraverso l’arte, ma anche e soprattutto partecipare con la propria forma, sfumatura, con il proprio segno alla vita di un processo collettivo, che rappresenti la voce possibile e quella soffocata,
in un unico canto.
Abbiamo dato un nome al progetto, STANZE e abbiamo giocato ad evocarne alcune per renderci conto che ciascuno di noi ne ha avvicinate e create molte, le ha abitate, amate, patite, rifiutate, costruite, immaginate, cercando anche di spingere il pensiero a situazioni che non erano state vissute di persona.
Desideriamo esplorare attraverso la creazione artistica, lo spazio tempo che ciascuno di noi si è trovato e ancora si trova ad abitare quando il contatto, la presenza, la vicinanza non sono possibili.
Abbiamo invitato artisti, arteterapeuti, danzamovimento terapeuti a creare opere relative alle STANZE del progetto, partendo dalle suggestioni di parole scelte per evocare ambienti divenuti sempre più familiari, vicini, difficili, piccoli, stretti o immensi.
Le opere saranno visitabili nel mese di giugno su una finestra Virtuale, con la speranza quando possibile di poterle allestire in presenza nelle stanze di Toscanalab a Firenze.
Toscanalab – Arte e Arteterapia
Via San Zanobi 104 Rosso, Firenze
Email: toscanalab@arteearteterapia.org
https://vimeo.com/manage/videos/568839888
“Connessioni corporee”, video a cura di Elena Bennati, Serena Gagliardi, Sanìa Heikeal, Giulia Simonetti, Silvia Tenisci
liberamente ispirato al testo “Making Connections. Total body integration through Bartenieff Fundamentals.” di Peggy Hackney

 

 

LA DANZA CHE CURA: VIDEO REALIZZATO IN OCCASIONE DEL LABORATORIO DI DANZAMOVIMENTO TERAPIA CONDOTTO DA SIMONETTA OTTONE A PONTEDERA (PI)

 

WORDS OF VIOLENCE: 25 11 2020 ELENA BENNATI

WINTER SOLSTICE: ELISA MARTINUZZI

AURORA STRETTI DANCE IN LA SPEZIA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up